Oggi è mer 26 set 2018, 11:15




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Domanda sulle pulsazioni
Messaggio da leggereInviato: lun 9 feb 2015, 21:05 
Non connesso

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 10:44
Messaggi: 276
Località: Savona!
Wow...è tipo una vita che non scrivo su questo forum. Comunque ho una perplessità da condividere con voi:)

Qualche sera fa mi sono messo in testa di riprovare ad avere un'OBE. Nel corso degli anni ci ho provato spesso e in modo diversi (anche dai sogni lucidi con comandi automatizzati), ma senza riuscire purtroppo. Penso però di aver raggiunto più volte la fase delle cosiddette pulsazioni; dico penso perchè non ho una definizione assoluta del fenomeno pulsazioni...e proprio di questo vorrei discutere.

Quando provo un'OBE, cerco sempre di rilassarmi, svuotare la mente, addormentare il corpo. Il corpo di solito è quasi del tutto immobilizzato (se provo a muoverlo faccio una discreta fatica, è molto intorpidito), e l'unica cosa a cui "penso" è ad uscire dal corpo. in realtà non è un pensiero, è più "una volontà". Cerco anche di percepire oltre ai limiti del mio corpo, di sentire la stanza intorno a me. Di solito arrivo a una fase di visioni ipnagogiche, dopo di chè arrivano quelle che penso siano le pulsazioni: un battito molto molto forte (tipo martello pneumatico!) e crescente in mezzo al petto...di solito mi fermo qua, anche se provo a lasciarmi andare il battito poi diminuisce e svanisce.

ok, ecco la domanda stupida: ma sono queste le pulsazioni? non è semplicemente il cuore che accelera il battito ed essendo il corpo in stato di rilassamento profondo la sensazione del battito viene amplificata? di solito il tutto viene accompagnato da un'accelerazione della respirazione, e questo va d'accordo con la spiegazione del battito...
Tengo a precisare che non penso di avere paura del fenomeno OBE. Di solito sono pienamente consapevole di cosa comporterebbe. Però non riesco ad andare avanti, e sarebbe interessante capire cosa provare a cambiare per...riuscire :)


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: domanda sulle pulsazioni
Messaggio da leggereInviato: mar 10 feb 2015, 11:37 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 30 ago 2011, 14:28
Messaggi: 331
Ho vissuto la medesima esperienza, durante il rilassamento ad un certo punto il battito diventa fortissimo. A quel punto mi sono spaventato e dopo poco svegliato. Credo anchio siano quelle le pulsazioni, di certo è un segnale che sei sulla strada giusta. Però c'è chi su questo forum ti sconsiglierebbe di tentare le obe perchè rendono più vulnerabile ai parassiti.


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: domanda sulle pulsazioni
Messaggio da leggereInviato: mar 10 feb 2015, 13:08 
Non connesso

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 10:44
Messaggi: 276
Località: Savona!
Vulnerabile ai parassiti? Alieni intendi? Può darsi...ma non mi interessa :) Credo che con una consapevolezza forte uno possa rendere il problema molto marginale. Piuttosto uno può chiedersi perchè voler avere un'OBE a tutti i costi, e credo che sia una domanda giusta da farsi, perchè è la motivazione che ci spinge ad avere risultati. Nel mio caso..semplice amore per la conoscenza :)


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: domanda sulle pulsazioni
Messaggio da leggereInviato: mar 10 feb 2015, 19:12 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 30 ago 2011, 14:28
Messaggi: 331
Citazione
Nel mio caso..semplice amore per la conoscenza :)

Amore che condivido, esplorare l'ignoto appassiona anche a me altrimenti non avrei fatto anchio gli stessi tentativi sulle obe anni fa :)


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: domanda sulle pulsazioni
Messaggio da leggereInviato: mar 10 feb 2015, 21:46 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3950
Bentornato Zeratul! :)
Il fenomeno che definisci delle "pulsazioni" potrebbe essere ascrivible al macro-fenomeno detto delle "vibrazioni", una fase particolare in cui il rilassamento profondo del corpo, associato alla psiche che invece è ancora sveglia, sembra causa disallineamenti tra le due cose, con continue tensioni e rilasci muscolari, che vengono percepiti dall'interno come molto forti (anche se lo sono meno). Spesso questo fenomeno è anche accompagnato da rumore interno e battito cardiaco accentuato. E' un'innata e istintiva reazione ad una fase innaturale per lo stato di veglia, in quanto percepita e vissuta come una perdita di controllo, e che per questo motivo mette in allarme e blocca il proseguire cosciente del fenomeno. Io stesso ricordo che mi ci vollero molte di queste situazioni prima di riuscire nel mio intento...e rassicuro tutti: ci sono riuscito poche volte, è più semplice a dirsi che a farsi!
La fase delle vibrazioni, seppur condivisa più o meno da tutti, in determinati particolari viene vissuta in modi diversi. Il "segreto" starebbe nel farlo non come routine, ma quando ci si sente veramente rilassati, riposati, spensierati. Ogni altra cosa che ci tiene in mente il ricordo o il pensiero della vita quotidiana, sia esso qualcosa di legato al passato ma anche al futuro (cosa è successo, cosa bisogna fare, etc) fa sì da tenerci svegli ma nel modo non adatto all'OBE, e quindi da accentuare eccessivamente il fenomeno vibratorio trasformandolo in un'ancora verso il corpo fisico invece che in un "trampolino di lancio".
Che dire: non c'è una formula segreta, bisogna solo cercare di andare avanti quando ci si sente predisposti, ma senza alcuna premeditazione! Sembra un paradosso, eppur funziona... anzi, forse funziona proprio in quanto tale :P

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Domanda sulle pulsazioni
Messaggio da leggereInviato: mer 11 feb 2015, 11:56 
Non connesso

Iscritto il: gio 20 nov 2008, 10:44
Messaggi: 276
Località: Savona!
Grazie Luciano per i tuoi preziosi consigli :)
Essere spensierati, rilassati e riposati è una condizione spesso difficile da raggiungere, però sono d'accordo che sia una condizione necessaria..i risultati migliori li ho sempre avuti nei momenti di rilassatezza e di "mente libera". E dev'essere davvero mente libera e deve starci per un bel periodo di tempo, sennò non funziona niente!

Comunque sia, ieri sera ci ho riprovato! Ho cercato di fare in modo che il processo fosse più naturale possibile, appena arrivavano gli scossono più forti cercavo subito di rilassarmi e lasciarmi andare. Ho evitato così le pulsazioni forti, e sono arrivato a un punto in cui.."girava tutto". Una senzazione meno violenta ma non per questo meno intensa. Era un po' come soffrire di vertigini, sentirsi mescolare dentro. Purtroppo percepivo ancora una forte resistenza, nonostante la mia volontà di lasciarmi andare, non sono riuscito a farmi "sopraffare" totalmente dal "mescolamento" (cavolo usare termini appropriati è difficilissimo XD). Sento di essere sulla buona strada :matrix


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Domanda sulle pulsazioni
Messaggio da leggereInviato: ven 13 feb 2015, 11:34 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: dom 9 nov 2008, 23:20
Messaggi: 3950
Capisco bene... quando cominciai ero ancora a scuola, seppur tante cose ci apparivano problematiche, a quell'età le preoccupazioni e i pensieri sono nulla al confronto di quando si è adulti, responsabili di un nucleo familiare, una casa, un mezzo di trasporto, un lavoro etc quindi mi rendo conto che è condizione molto più difficile da ritrovare. ora. Eppure... ci son delle volte che, se ci rilassiamo un attimo, tutto sembra scorrere via... sono probabilmente quei momenti che possiamo sfruttare per stare un po' con noi stessi :)

La sensazione del giramento forte è descritta da molte persone. Come hai ben intuito, è sempre derivata dall'attaccamento al corpo fisico. Molto spesso pensiamo consciamente di voler qualcosa, ma inconsciamente non la vogliamo o non ci sentiamo pronti o non vogliamo abbandonare il controllo. Si crea una dicotomia interna che ci tiene legati al corpo e ci fa provare queste sensazioni. Avete presente quando vogliamo fare una cosa, ma abbiamo paura o timore o vergogna e somatizziamo l'ansia, nello stomaco o nel petto, e si fa sempre più forte? Senza l'ansia psicologica, sparisce anche la forte sensazione fisica, che ci lega al corpo stesso e ci blocca nel fare l'azione che volevamo. Ecco, trovo sia un discorso simile: sono blocchi, dalla psiche al corpo, che si traducono quindi in psicosomatizzazioni :)

_________________
Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.
Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.
Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, "Tao Te Ching", Capitolo 33, "La virtù del discernimento")


Top
 Profilo
 
 
 Oggetto del messaggio: Re: Domanda sulle pulsazioni
Messaggio da leggereInviato: mer 25 feb 2015, 12:04 
Non connesso

Iscritto il: lun 16 feb 2015, 17:19
Messaggi: 5
..esiste la respirazione primaria è non solo quella toracica...nasce alla 4 settimana di vita intrauterina..dalla sincondrosi sfeno-basilare...fra occ.e sfenoide...e si mantiene e pulsa ancora 15 minuti dopo la morte...non è una vera pulsazione ma un "respiro"..


Top
 Profilo
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  


cron


Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010