Oggi è ven 19 ott 2018, 22:14

Annuncio: Il Forum è morto. Viva il Forum!




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 
Autore Messaggio
Messaggio da leggereInviato: lun 16 feb 2015, 18:19 
Non connesso

Iscritto il: lun 16 feb 2015, 17:19
Messaggi: 5
..la coscienza è un effetto biofisico che si interfaccia con la mente attraverso conduttori elettrici prioritari! essa risiede in una piccola porzione ....del rombencefalo...istologicamente primitivo e ancestrale!
spero di suscitare un dibattito.

RON


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: lun 16 feb 2015, 20:48 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 30 ago 2011, 14:28
Messaggi: 331
Mi pare che il romboencefalo sia la sede di funzioni vitali primarie e non della coscienza... che (forse?) ha sede nella corteccia. Detto ciò... secondo me è possibile creare intelligenze artificiali tramite computer (in un ipotetico futuro), quindi... coscienza come un semplice fenomeno fisico di causa-effetto (nel caso del cervello, reazioni biochimiche)? Possibile.
Ora, assodato che meccanicamente il fenomeno "coscienza" si verifichi così... che significato dai all'evento in se? E' come se l'universo stesso (o meglio, una sua piccola parte, la materia che compone il cervello) possegga la capacità di esprimersi. Beh, allora pare che ciò che ci circonda non sia solo un ammasso di materia grezza ma celi qualcos'altro, perchè nelle giuste condizioni è in grado di esprimere pensieri, ed anche azioni che normalmente sono imprevedibili a livello meccanicistico o fisico. Meglio precisare... quella che proviene dal cervello è la coscienza che siamo in grado di comprendere e verificare direttamente in modo più semplice, perchè è ciò che più rassomiglia alla nostra di coscienza... ma nulla vieta che, a questo punto, la materia possa esprimere coscienza in altre forme e modi a noi incomprensibili. Anche in un sasso? In una stella? Una galassia? Chissà.


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mar 17 feb 2015, 11:42 
Non connesso

Iscritto il: lun 16 feb 2015, 17:19
Messaggi: 5
..si sono daccordo nella multifattorialità di coscienze.ma ci deve essere una su tutte che decide..in nanomillesimi di secondi avviare i codici comunicativi per informare la mente...una meravigliosa e minuscola batteria fisica-organica che da' l'ordine prioritario ..è l'energia che serve a "spingere" e a favorire l'input elettroneurofisiologico risiede ed è localizzato necessariamente nella parte del cervello più antico .abbozzo encefalico embrionario..primitivo..
non esiste causa effetto di un fenomeno..che solo nella meccanica..ma credo che priorità e consapevolezza siano il "tutto" per salvaguardare il "principio" che è dentro di noi...
grazie per avere risposto ..sei molto intelligente e preparato
ron


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: sab 21 feb 2015, 1:06 
Non connesso

Iscritto il: mar 10 giu 2014, 20:01
Messaggi: 16
E perché mai la coscienza dovrebbe essere prodotta da un organo formato di materia fisica? Neppure i pensieri sono prodotti dal cervello. Certo, se il cervello viene danneggiato non è più in grado di pensare, ma questo non vuol dire che i pensieri siano prodotti da lui, così come se sparo alla televisione con un bazooka perché vedo un conduttore che non mi piace, il conduttore non lo vedo più, ma quello è un problema mio, non suo. Così come non si può pensare che mescolando un po' di elementi chimici, magari infilandoli in uno shacker, agitandoli a piacere, anche per qualche milione di anni, a un certo punto la materia si rende conto di esistere e magari mi dice anche: "grazie, basta così che mi gira la testa!" :-)


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: lun 23 feb 2015, 13:02 
Non connesso

Iscritto il: lun 16 feb 2015, 17:19
Messaggi: 5
..struttura e funzione sono fatti di energia...la materia è energia..coscienza e pensiero ..sono energia ...tutto è energia...la coscienza è energia..consolidata..ma con una entropia che tende sempre a conservarsi alimentandosi di emozioni riciclate da pensieri energetici localizzati in un primo principio fisico..depositato in un agglomerato di particelle vive..!..!!!


La coscienza si serve di energia pura (il silenzio) per non arrugginire di emozioni inette!!
(nuccio russo)


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: lun 16 mar 2015, 14:00 
Non connesso

Iscritto il: mar 26 lug 2011, 23:49
Messaggi: 71
se la coscienza fosse un effetto biofisico non esisterebbe l'effetto placebo,
nella chimica della biofisica 2+ 2 fa sempre 4, con l'effetto placebo può fare 5 e così somministrare una cura che non è una cura può curare.
quello che voglio dire è che a mio modo di vedere l'esistenza dell'effetto placebo è già in sé una prova che la coscienza non è un "effetto della biochimica" ma è la biochimica ad essere un effetto della coscienza.

nella chimica della biofisica 2+ 2 fa sempre 4, con l'effetto placebo può fare 5 e così somministrare una cura che non è una cura può curare. ciò significa che le leggi della biochimica sono subordinate a ciò che la coscienza crede (che sia la cura).


Top
 Profilo
 
 
Messaggio da leggereInviato: mer 15 apr 2015, 15:09 
Non connesso

Iscritto il: lun 16 feb 2015, 17:19
Messaggi: 5
..la coscienza è una energia primaria, alimentata e consolidata da fissazioni molecolari contenenti "esperienza ed apprendimento vissuti" e le molecole di questa energia sono cariche di codici alfanumerici i quali si sono inseriti ad incastro sui i nostri geni i quali hanno modificato e sensibilizzato il laboratorio chimico-fisico della vita stessa!!


Top
 Profilo
 
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 

Annuncio: Il Forum è morto. Viva il Forum!


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  




Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010